Torna alla Home
 

uesto addestramento utilizza tecniche che attingono esiguamente dal Kali, Olisi e Bojitsu e ampiamente dagli schermidori con Bastone corto di ceto marziale dell'Italia meridionale.

Specifiche

L’arma utilizzata in combattimento è uno o due Bastoni in rattan (bamboo ripieno) apprezzato per la sua elasticità che permette d’ammortizzarne le vibrazioni. La lunghezza dell'Escrima, o Bastone corto, è di circa 70 cm , il suo diametro di circa 2 cm mentre il suo peso è variabile. L'Escrima, unitamente alla Bokken, è l’arma matrice del Kenjitsu Hasakidô ed abitua l’Allievo d'Armi all'esecuzione e alla ricezione di colpi contundenti sulla media e corta distanza.

Alcuni privilegiano la sopravvivenza all'onore e così facendo, per amor d'essa perdono la ragione stessa di vivere. Il “Buon Guerriero” sa che senza alcuna «Disciplina» nessuna vita vale la pena d'essere vissuta. Senza alcun «Onore» nessuna vittoria può essere considerata tale.

Maestro Michele Zannolfi

 

 

L'addestramento all'Escrima offre l’opportunità di rendere familiari per l’autodifesa oggetti d’uso quotidiano misuranti tra i 45 e i 70 centimetri.

     
  Il suo impiego è previsto in 7^ - 6^ - 5^ - 4^ - 3^ - 2^ e 1^ classe.
Ritorna alla pagina
Armi disciplinate