Torna alla Home
Specifiche

La scelta delle "Armi" non potrà compiersi tra quelle le cui  peculiarità siano simili alle armi obbligatorie.

 

a scelta delle "Armi Libere" deve essere effettuata, dai discenti, tra le "armi bianche", le "contundenti" o tra quelle definite dalla legge come "improprie". 

La prassi scolastica prevede che:

e

raggiunto il grado di "Combattente", ovvero il sesto anno scolastico, l'Atleta scelga la 1^ arma libera;

e

raggiunto il grado di "Duellista", ovvero il settimo anno scolastico,  l'Atleta  scelga la 2^ arma libera;

Alcuni privilegiano la sopravvivenza all'onore e così facendo, per amor d'essa perdono la ragione stessa di vivere. Il “Buon Guerriero” sa che senza alcuna «Disciplina» nessuna vita vale la pena d'essere vissuta. Senza alcun «Onore» nessuna vittoria può essere considerata tale.

Maestro Michele Zannolfi

 

   

 

 

Viene data facoltà all'Allievo Istruttore, in procinto di qualificarsi, di scegliere due "Armi Libere" da presentare in sede d'esame. La preferenza ha come finalità didattica il naturale sviluppo dell'individuale propensione marziale. Le stesse, superato positivamente l'esame, verranno ratificate definitivamente nel "curriculum studiorum" dell'esaminando.

     
     
Ritorna alla pagina
Armi disciplinate