Torna alla Home
 

uest’Arma è la replica in bamboo della spada Ôkatana.

Specifiche

La Shinai ha una lunghezza di circa 105 cm e un diametro di 2 cm. Essa richiede, per chi abituato all'impiego di spade dalle misure tradizionali, una maestria particolare per il suo uso e la variazione di maneggio. La Scuola d’Armi applica un maneggio molto efficace che, nonostante le misure dell'arma superiori alla media , ben s'adatta nei luoghi particolarmente angusti. Il maneggio si differenzia radicalmente da quello del Kendô o con quello appreso con la Bokken.

L'addestramento ne prevede l'uso principalmente con presa Hasakidô (a tre mani) e subordinatamente con quella tradizionale (ad una o due mani). Questo insegnamento costituisce il primo gradino all'esecuzione e alla ricezione di colpi taglienti sulla media, lunga, corta distanza. Primo passo verso il metodo W.E.A. (withstand the enemy attack).

Alcuni privilegiano la sopravvivenza all'onore e così facendo, per amor d'essa perdono la ragione stessa di vivere. Il “Buon Guerriero” sa che senza alcuna «Disciplina» nessuna vita vale la pena d'essere vissuta. Senza alcun «Onore» nessuna vittoria può essere considerata tale.

Maestro Michele Zannolfi

 

   

 

 

L'addestramento alla Shinai offre l’opportunità di rendere familiari per l’autodifesa oggetti d’uso quotidiano misuranti tra i 120 cm e i 160  centimetri.

  Il suo impiego è previsto in 5^ - 4^ - 3^ - 2^ e 1^ classe.
Ritorna alla pagina
Armi disciplinate