ADDESTRAMENTO INDIVIDUALE NON CODIFICATO


 

Al fine dell'addestramento, il primo ostacolo è riuscire ad allenarsi individualmente senza l'ausilio di una guida o d'un compagno d'armi. Ebbene questa sezione è dedicata a coloro che ne sono afflitti. Come "Addestramento individuale non codificato" intendo che non avrete una serie di esercizi da compiere ma che avrete un compito molto più difficoltoso. Dovrete "creare" il vostro avversario d'aria. Il Gunsari. Questa entità incorporea vi accompagnerà per tutta la vita marziale e vi spronerà a dare il meglio di voi stessi in un combattimento senza alcuna tregua ma pregnante di rispetto. Un duello all'ultimo respiro.

Imparerete a riconoscere il vostro Gunsari, sino a temerlo e rispettarlo. (M. Zannolfi)

La prima cosa da farsi è allontanarvi da tutto ciò che potrebbe disturbarvi. Avvisate coloro che amate, o chi credete, che non potranno contattarvi per almeno due ore. Recatevi nel luogo dell'addestramento che sia obbligatoriamente privato e non aperto al pubblico. Più siete inesperti più il luogo dovrà essere ampio e e privo di ostacoli. Ora immaginatevi all'interno d'un area che a mano a mano imparerete a conoscere sempre meglio. In questo luogo utilizzerete l'arma più potente che possedete. La vostra mente.


»» Vai alla brochure "100 Tecniche di Katana metodo KHS Martial Art  (Modalità Area Riservata)"
 
»» Vai alla brochure "100 Tecniche di Katana metodo KHS Martial Art  (Modalità Pubblica - Vs. Demo)
 


IMPARA A RESPIRARE

Ascoltate il respiro (dal latino respirare formato da re- e da spirare cioè "soffiare"), percepitene il movimento. Lasciate che v’invada il torace, l’addome ed il ventre. Dopodiché inversamente lasciatelo defluire espirandolo. Vi sono tre tipi di respirazione. Alta: avviene mediante l'innalzamento di coste, clavicole e spalle e la contrazione dell'addome cui consegue l'abbassamento del diaframma. Media: l'inspirazione avviene mediante la parziale espansione toracica; si verifica un lieve innalzamento delle coste. La contrazione addominale abbassa il diaframma. Bassa: anche conosciuta come respirazione addominale, profonda o diaframmatica. Si ha una leggera sporgenza della parete addominale conseguente all'effettiva entrata in funzione del diaframma che, abbassandosi, dà maggiore spazio ai polmoni, consentendone una migliore ossigenazione. Le fasi della respirazione sono: inspirazione, quando l'aria viene introdotta nei polmoni; espirazione, quando l'aria viene espulsa dai polmoni. Il respiro deve essere armonioso e non sollecitato giacché vi porterebbe in iperventilazione ed il troppo ossigeno vi causerebbe uno stordimento, finanche uno svenimento. Dopo uno sforzo fisico, i battiti del cuore aumentano e il nostro respiro si affanna. Per questo bisogna eseguire una corretta respirazione. Il respiro trifasico permette un incameramento idoneo di ossigeno, mentre nel combattimento la respirazione diviene toracica con qualche eccezione verso l’addome. L’addestramento verso una corretta respirazione deve essere armonico, quasi ovalizzato. Benché molti di voi si troveranno in disarmonia privilegiando una respirazione scorretta perseverate nella studio e nella ricerca.

 

IMPARA AD OSSERVARE

Guardate con attenzione ciò che vi circonda. Scrutate ogni particolare. Zone pianeggianti o falsipiani, limiti e concessioni. Sappiate che dovrete edificare mentalmente il teatro del vostro addestramento. Gli amboni, i podi chiusi su tre lati da un parapetto; gli archi, che possono essere di varie forme: a tutto sesto, a sesto acuto, rampante, cieco, lobato, ribassato, trionfale e molti altri. I bastioni di fortificazione. Osservate il vostro spazio geografico delimitato o delimitabile. L’osservazione prevede anche l’individuazione degli odori. Dovete sempre, ripeto sempre, riconoscere il luogo in cui siete. Se non vedete odorate. L’olfatto assisterà il senso della vista. Se non vedete e se non percepite con l'olfatto restate fermi e reattivi e attendete fino a quando non riuscirete nuovamente a servirvi dei vostri sensi. Osservate e create. Sino alla fase della “visualizzazione” potrete modificare, abbattere e ricostruire dopodiché non vi sarà più possibile. Se ci riuscirete vorrà dire che avete fallito l’osservazione. Ogni nuova modalità d’addestramento dovrà essere fatta in una nuova ala, costruendola adiacente alla prima costruzione o, ancor meglio, in una nuova area.

 

VISUALIZZA CON LA MENTE

Nella fase di visualizzazione dovrai scorgere mentalmente ogni suppellettile, parete, gradino, finestra, angolo, selciato, muraglia, ponte e fossato. Dovrai conoscere la posizione di ogni arma supplementare. Dovrai percorrere numerose volte l’area e memorizzerai ciò che hai edificato, costruito e collocato. A nulla varrà dire “conosco il luogo” se non l’avrai assorbito nell’animo. Un addestramento di questo genere non richiede né settimane, né mesi, bensì anni. Ancor oggi, nei miei addestramenti, utilizzo il luogo che ho “costruito” più di quarant’anni fa. La sensazione è di trovarmi in un luogo famigliare e nel contempo essere su un suolo pieno d’insidie. Non lasciatevi sedurre dal “ho poco tempo” oppure “ci sono cose più importanti” in quanto perdereste tutto ciò che avete costruito e non mi riferisco alla mera "visualizzazione" ma ad uno dei percorsi della tua vita. Addestrati nell’arte della spada. Il termine Kenjitsu - l’arte di combattere con la spada - indica una disciplina che si fonda su presupposti spirituali più che tecnici. Suo scopo principale non è quello di vincere l'avversario in combattimento, bensì il buongoverno di sé. La serenità interiore e l'essere pronti ad ogni evento favoriscono e aiutano la giusta formazione mentale. Il che non solo è fondamentale nel combattimento con la spada, ma assume un valore indispensabile nella vita quotidiana. L'arte della spada va praticata quindi in armonia con i principi etici fondamentali, quali la benevolenza, la misericordia, l'onestà, l’onore e lealtà. Principi basilari nel bushidō, la morale del guerriero.

 

CREA IL TUO GUNSARI

Non ha alcuna rilevanza, nella creazione del Gunsari, con cosa l’armerai o come lo vestirai, cercando di dargli una connotazione storica piuttosto che un’altra. Il tuo avversario d’Aria, una volta preso vita nella tua mente, saprà gestirsi sia in abbigliamento e sia in armamento. Sarà in grado di emulare la tua crescita tecnica, uguagliarti e sopraffarti. Potrà eseguire tecniche che il tuo cervello non immagina neppure lontanamente. Lui imparerà da te e tu da lui in un susseguirsi di volute e stoccate inferte di punta, parate a ponte, a sguscio, oblique, a cuspide o a ombra. Il Gunsari prende vita dal “Credo” marziale ed è per questo che rispetterà i principi del combattimento. Manca di lealtà ed egli ti ruberà l’azione divenendo la parte più oscura del tuo comportamento. Sappi che come te, e meglio di te, conoscerà l’area e potrà ogni qualvolta lo desideri sostituire la sua arma con quelle che tu hai deposto durante la fase della “visualizzazione” mentre a te sarà negato farlo. Per un Novizio d'Armi, tutto ciò, è il primo rudimento. I primi elementi basilari della disciplina KHS Martial Art, la Disciplina della Mente e della Lama. I primi passi verso ciò che è definito "bushidô", il camminamento del Guerriero.

 

CREA LE OMBRE

Quanto scritto per il Gunsari è valido anche per le indispensabili "Ombre" marziali. Quest’ultime cercheranno sia di distrarvi dal vostro compito primario, sia colpirvi con attacchi repentini. Rappresentano gli "Altri"; accompagnatori occasionali o compagni d’armi del vostro avversario d’aria. Le "Ombre", una volta colpite rimarranno a terra e sapranno rigenerarsi divenendo operative solo al futuro prossimo scontro. Quindi sta a voi comprendere se siete stati lesivi o letali in questo combattimento intellettivo. Anche per esse armamento ed abbigliamento non hanno alcuna rilevanza, sapranno gestirsi. Non saranno in grado di emulare la tua crescita tecnica ma potranno ugualmente sopraffarti. Sappi che, come il Gunsari, conosceranno l’area e potranno ogni qualvolta lo desiderino sostituire la loro arma con quelle che tu hai deposto durante la fase della “visualizzazione” mentre a te sarà negato farlo. Per un Novizio d'Armi, occorreranno mesi per gestire con naturalezza i primi elementi della disciplina KHS Martial Art ma quando avverrà sarà estremamente soddisfacente. 

 

PONITI IN EQUILIBRIO

Porsi in equilibrio, ovverosia creare stabilità sia statica sia dinamica ed avere il controllo della posizione e del movimento del corpo nello spazio (cinestesia). Ciò presuppone una situazione in cui nessun elemento prevalga sugli altri e che possediate il senso della misura e la capacità di valutare obiettivamente. Nell’addestramento individuale non codificato ha estrema importanza l’equilibrio mentale; tutto è chiaramente frutto di inventiva ed immaginazione ma nel contempo tutto diviene assolutamente reale. L’equilibrio permette di scindere con chiarezza i due momenti e, dopo l’addestramento, non trascinarli oltre i loro confini. Il combattimento formato da movenze, maneggi ed ingaggi di lotta in piedi (detta anche clinching o lavoro in clinch, impiegato per impedire all'avversario l'utilizzo di calci, pugni o l’uso corretto di armi bianche). Queste forme di combattimento inducono il corpo ad uscire dalla traiettoria verticale ottimale spingendo così verso la perdita della stabilità. Ogni movimento deve essere necessariamente eseguito in concerto col debito contrappeso o allargamento della base d’appoggio o anche dell’area d’offesa seguendone il protocollo di triangolazione sternale. Se, al termine dell’addestramento o nei giorni seguenti, percepite malessere psicologico (non fisico) ad ogni buon fine sospendete “immediatamente” qualsiasi attività e rappresentatelo al vostro Istruttore diretto.


USA L'ENERGIA BIDIREZIONALE

Il termine desunto dal greco ἐνέργεια (enérgeia) è composto da en, particella intensiva, ed ergon, capacità di agire. La parola italiana "energia" è ripresa nel XV secolo dal francese "énergie". «In Francia énergie è usato dal XV secolo nel senso di "forza in azione". Il concetto di energia può emergere intuitivamente dall'osservazione sperimentale che la capacità di un sistema fisico di compiere lavoro diminuisce a mano a mano che questo viene prodotto. In questo senso l'energia può essere definita come una proprietà posseduta dal sistema che può essere scambiata fra i corpi attraverso il lavoro. Una precisa definizione di energia non è semplice da fornire, l'energia non ha alcuna realtà materiale ma è piuttosto un concetto matematico astratto che esprime un vincolo rispetto ai processi possibili e una simmetria temporale delle leggi fisiche. Non esiste quindi nessuna sostanza o fluido corrispondente all'energia pura. «È importante tener presente che nella fisica odierna, non abbiamo alcuna conoscenza di cosa sia l'energia.» (Richard Feynman, La fisica di Feynman, Vol I, p 4-1). Un corpo può incrementare o diminuire la sua energia in seguito ad una interazione con altri corpi. Nell’addestramento individuale non codificato viene utilizzata come i pipistrelli utilizzano il sonar soltanto che, anziché servirsi di frequenze/suoni, si utilizzano aberrazioni di luci in moto bidirezionale capaci di trasportarci, in caso di combattimento reale, non soltanto la forma dell’avversario ma, seppur celata, anche l’intenzionalità.

 

PENSA ED ESEGUI LENTAMENTE

Il rallentatore o slow-motion è un movimento riprodotto a una velocità molto più lenta del reale (1/6) utilizzata negli addestramenti al combattimento attraverso la metodica KHS Martial Art. Permette, se applicata con proprietà e assiduamente, di modificare l’osservazione ed il concetto del movimento stesso. L’attuazione insegna a vedere la tecnica ancor prima che essa sia compiuta. La visione, avvalendosi di altre forme di lettura (miosi, midriasi, bianchezza tendinea, posturologia, eccetera) concorrono alla precognizione dell’inaccaduto. Durante l’addestramento sarà possibile identificare posizioni corporee scorrette nei tre assi dello spazio che, anche se asintomatiche, nel tempo si rivelerebbero come patologie algiche riferibili anche solamente in altri apparati corporei lontani dal distretto in disfunzione. I recettori più importanti sono: la pelle, l'occhio, l'orecchio ed il vestibolo, il piede, le cicatrici, la mandibola ed anche vari fattori emotivi e psicologici. Colpire la zona algica potrebbe condurre a scoprire mediante la conoscenza della riflessologia quali sono le aree corporee più sensibili ed utilizzarle a proprio vantaggio. Questo tipo d’addestramento, solo all’apparenza molto semplice, potrebbe essere impedito dallo stimolo naturale di non essere sottomesso o di sottomettere.

 

MANEGGIA CORRETTAMENTE

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Integer nec odio. Praesent libero. Sed cursus ante dapibus diam. Sed nisi. Nulla quis sem at nibh elementum imperdiet. Duis sagittis ipsum. Praesent mauris. Fusce nec tellus sed augue semper porta. Mauris massa. Vestibulum lacinia arcu eget nulla. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Curabitur sodales ligula in libero. Sed dignissim lacinia nunc. Curabitur tortor. Pellentesque nibh. Aenean quam. In scelerisque sem at dolor. Maecenas mattis. Sed convallis tristique sem. Proin ut ligula vel nunc egestas porttitor. Morbi lectus risus, iaculis vel, suscipit quis, luctus non, massa. Fusce ac turpis quis ligula lacinia aliquet. Mauris ipsum. Nulla metus metus, ullamcorper vel, tincidunt sed, euismod in, nibh. Quisque volutpat condimentum velit. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Nam nec ante. Sed lacinia, urna non tincidunt mattis, tortor neque adipiscing diam, a cursus ipsum ante quis turpis. Nulla facilisi. Ut fringilla. Suspendisse potenti.

 

DANZA CON L'AVVERSARIO

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Integer nec odio. Praesent libero. Sed cursus ante dapibus diam. Sed nisi. Nulla quis sem at nibh elementum imperdiet. Duis sagittis ipsum. Praesent mauris. Fusce nec tellus sed augue semper porta. Mauris massa. Vestibulum lacinia arcu eget nulla. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Curabitur sodales ligula in libero. Sed dignissim lacinia nunc. Curabitur tortor. Pellentesque nibh. Aenean quam. In scelerisque sem at dolor. Maecenas mattis. Sed convallis tristique sem. Proin ut ligula vel nunc egestas porttitor. Morbi lectus risus, iaculis vel, suscipit quis, luctus non, massa. Fusce ac turpis quis ligula lacinia aliquet. Mauris ipsum. Nulla metus metus, ullamcorper vel, tincidunt sed, euismod in, nibh. Quisque volutpat condimentum velit. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Nam nec ante. Sed lacinia, urna non tincidunt mattis, tortor neque adipiscing diam, a cursus ipsum ante quis turpis. Nulla facilisi. Ut fringilla. Suspendisse potenti.

 

SEGUI LA RITMICA

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Integer nec odio. Praesent libero. Sed cursus ante dapibus diam. Sed nisi. Nulla quis sem at nibh elementum imperdiet. Duis sagittis ipsum. Praesent mauris. Fusce nec tellus sed augue semper porta. Mauris massa. Vestibulum lacinia arcu eget nulla. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Curabitur sodales ligula in libero. Sed dignissim lacinia nunc. Curabitur tortor. Pellentesque nibh. Aenean quam. In scelerisque sem at dolor. Maecenas mattis. Sed convallis tristique sem. Proin ut ligula vel nunc egestas porttitor. Morbi lectus risus, iaculis vel, suscipit quis, luctus non, massa. Fusce ac turpis quis ligula lacinia aliquet. Mauris ipsum. Nulla metus metus, ullamcorper vel, tincidunt sed, euismod in, nibh. Quisque volutpat condimentum velit. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Nam nec ante. Sed lacinia, urna non tincidunt mattis, tortor neque adipiscing diam, a cursus ipsum ante quis turpis. Nulla facilisi. Ut fringilla. Suspendisse potenti.

 

OCCORRE SENTIRE LA PAURA

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Integer nec odio. Praesent libero. Sed cursus ante dapibus diam. Sed nisi. Nulla quis sem at nibh elementum imperdiet. Duis sagittis ipsum. Praesent mauris. Fusce nec tellus sed augue semper porta. Mauris massa. Vestibulum lacinia arcu eget nulla. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Curabitur sodales ligula in libero. Sed dignissim lacinia nunc. Curabitur tortor. Pellentesque nibh. Aenean quam. In scelerisque sem at dolor. Maecenas mattis. Sed convallis tristique sem. Proin ut ligula vel nunc egestas porttitor. Morbi lectus risus, iaculis vel, suscipit quis, luctus non, massa. Fusce ac turpis quis ligula lacinia aliquet. Mauris ipsum. Nulla metus metus, ullamcorper vel, tincidunt sed, euismod in, nibh. Quisque volutpat condimentum velit. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Nam nec ante. Sed lacinia, urna non tincidunt mattis, tortor neque adipiscing diam, a cursus ipsum ante quis turpis. Nulla facilisi. Ut fringilla. Suspendisse potenti.

 

SOSPENDI LA TRAIETTORIA

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Integer nec odio. Praesent libero. Sed cursus ante dapibus diam. Sed nisi. Nulla quis sem at nibh elementum imperdiet. Duis sagittis ipsum. Praesent mauris. Fusce nec tellus sed augue semper porta. Mauris massa. Vestibulum lacinia arcu eget nulla. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Curabitur sodales ligula in libero. Sed dignissim lacinia nunc. Curabitur tortor. Pellentesque nibh. Aenean quam. In scelerisque sem at dolor. Maecenas mattis. Sed convallis tristique sem. Proin ut ligula vel nunc egestas porttitor. Morbi lectus risus, iaculis vel, suscipit quis, luctus non, massa. Fusce ac turpis quis ligula lacinia aliquet. Mauris ipsum. Nulla metus metus, ullamcorper vel, tincidunt sed, euismod in, nibh. Quisque volutpat condimentum velit. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Nam nec ante. Sed lacinia, urna non tincidunt mattis, tortor neque adipiscing diam, a cursus ipsum ante quis turpis. Nulla facilisi. Ut fringilla. Suspendisse potenti.

 

LA RESA

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Integer nec odio. Praesent libero. Sed cursus ante dapibus diam. Sed nisi. Nulla quis sem at nibh elementum imperdiet. Duis sagittis ipsum. Praesent mauris. Fusce nec tellus sed augue semper porta. Mauris massa. Vestibulum lacinia arcu eget nulla. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Curabitur sodales ligula in libero. Sed dignissim lacinia nunc. Curabitur tortor. Pellentesque nibh. Aenean quam. In scelerisque sem at dolor. Maecenas mattis. Sed convallis tristique sem. Proin ut ligula vel nunc egestas porttitor. Morbi lectus risus, iaculis vel, suscipit quis, luctus non, massa. Fusce ac turpis quis ligula lacinia aliquet. Mauris ipsum. Nulla metus metus, ullamcorper vel, tincidunt sed, euismod in, nibh. Quisque volutpat condimentum velit. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Nam nec ante. Sed lacinia, urna non tincidunt mattis, tortor neque adipiscing diam, a cursus ipsum ante quis turpis. Nulla facilisi. Ut fringilla. Suspendisse potenti.

 

NUOVAMENTE E DA CAPO

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Integer nec odio. Praesent libero. Sed cursus ante dapibus diam. Sed nisi. Nulla quis sem at nibh elementum imperdiet. Duis sagittis ipsum. Praesent mauris. Fusce nec tellus sed augue semper porta. Mauris massa. Vestibulum lacinia arcu eget nulla. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Curabitur sodales ligula in libero. Sed dignissim lacinia nunc. Curabitur tortor. Pellentesque nibh. Aenean quam. In scelerisque sem at dolor. Maecenas mattis. Sed convallis tristique sem. Proin ut ligula vel nunc egestas porttitor. Morbi lectus risus, iaculis vel, suscipit quis, luctus non, massa. Fusce ac turpis quis ligula lacinia aliquet. Mauris ipsum. Nulla metus metus, ullamcorper vel, tincidunt sed, euismod in, nibh. Quisque volutpat condimentum velit. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Nam nec ante. Sed lacinia, urna non tincidunt mattis, tortor neque adipiscing diam, a cursus ipsum ante quis turpis. Nulla facilisi. Ut fringilla. Suspendisse potenti.

 

In costruzione ...