Page 3 - FISMM READ MORE ABOUT THE MARTIAL WORLD
P. 3

I SAMURAI, L’ARCO E LA SPADA









       Scriverò dei Samurai e delle loro armi, l’uso che avveniva  quanto l’allievo ha assorbito, a livello inconscio, della
       in tempo di guerra e in tempo di pace. Lo studio della storia,  tecnica d’uso e quanto, l‘applicazione della rigida
       della tecnica costruttiva e di combattimento delle Nihon-To  etichetta, evidenzia la  naturalezza  e la spontaneità
       (lame forgiate in Giappone con tecnica tradizionale) è assai  dell’arciere.
       lungo e complesso, al punto che per molti costituisce un
       vero e proprio percorso di vita, alla fine del quale nessuno  Nel Kyu-do, il sibilo della freccia che fende l'aria ha ben
       potrà avere mai la presunzione di aver compreso tutto.    altri scopi rispetto all’analoga  pratica occidentale.
                                                               Nell’antico  Giappone gli archi, in  giapponese  yumi,
       Per  molti secoli, in Giappone, lo studio del maneggio  esistevano di varie grandezze e forme, creando moltissime
       dell’arco  e   della  spada   era                                              varianti del tipo fondamentale,
       l’occupazione dove il samurai era                                              conosciuto con il nome di  fuse-
       più impegnato. L’uso dell’arco si                                              take no yumi. Costruito con
       affermò per scopi bellici o come                                               diversi strati di bambù e legno di
       ausilio   alla    caccia.    Fino                                              gelso o catalpa, è lungo dal
       all'introduzione delle armi da fuoco,                                          metro e ottanta ai due  metri e
       con i portoghesi, nel XVI secolo,                                              quaranta   centimetri.  Molto
       l’arco permetteva di lanciare, con                                             resistente  ed elastico, rinforzato
       esattezza e a distanze ragguardevoli,                                          da   sottili  strisce  collocate
       vari tipi di frecce e quando, non era                                          esternamente in vari punti alla
       necessaria precisione, come nel caso                                           struttura. La corda è realizzata
       delle  frecce   infuocate  o   di                                              con   uno   spago    di   seta
       segnalazione, l’utilità di questa arma                                         impregnato di resina di pino. La
       poteva arrivare fino ad una distanza                                           freccia ha una punta metallica, è
       nell’ordine dei duecento metri.                                                costituita in bambù e penne
                                                                                      d'uccello.
       Nella tradizione militare giapponese,
       l’arco condivide con la spada un                                               L’arco giapponese è il più lungo
       eguale  prestigio.  Rappresentano                                              al  mondo, per questa ragione è
       entrambi l’emblema dell’indomita                                               impugnato in modo asimmetrico,
       forza guerriera, un simbolismo                                                 a un terzo della sua lunghezza e
       religioso e l’affermazione dei poteri                                          non al centro come nell’arco
       di concentrazione e  determinazione                                            occidentale.           Questo
       nati con un  lento, duro  e faticoso                                           impugnatura,   imprime    alla
       allenamento.                       L’arco e la spada: emblemi dell’indomita forza  guerriera,   freccia una velocità d’uscita
                                          simbolismi religiosi ed affermazione dei poteri della
                                          concentrazione e della determinazione.      maggiore dovuta alla  maggiore
       Nella  cultura giapponese, tutti i                                             forza di carico dell’arco.
       personaggi di posizione sociale elevata erano felici quando
       venivano divulgate e acclamate le loro qualità di arciere, ma  Veniva usato solitamente a piedi, dietro un tedate, un largo
       cercavano di far passare inosservate le prodezze realizzate  scudo di legno, ma poteva essere usato dai guerrieri a
       con la spada.                                           cavallo, i quali, come descrivono i testi antichi, al galoppo,
                                                               guidando con le sole gambe l’animale, scagliavano le loro
       Ai nostri giorni, gli originari impieghi dell’arco hanno  frecce, in una rapida successione, contro gli avversari in
       lasciato spazio al Kyu-do,  弓道, in italiano la “Via  battaglia, ferendoli e lasciando ai fanti il compito di
       dell’arco”, dove il fine pratico è secondario e diventa   inferire il colpo di grazia. La pratica di tirare con l'arco da
       preminente quello filosofico.                           cavallo divenne una cerimonia shintoista detta Yabusame.
                                                               Nelle battaglie contro gli invasori mongoli, l’arco fu l'arma
       Un complesso ed elegante cerimoniale, dalle ferree regole   decisiva, nettamente  superiore ai piccoli archi  e alle
       di etichetta, dove lo zen e  i suoi insegnamenti fanno da   balestre usate dagli invasori. L’avvento delle armi da
       principale protagonista.  Nella  mente del praticante, la   fuoco e il loro impiego in guerra ridusse l’importanza
       freccia, scoccata dopo un complesso e elegante protocollo,   strategica dell’arco e dell’arciere nel campo di battaglia,
       ha già colpito il  bersaglio prima di aver lasciato l’arco e   ma  non  offuscò  il  prestigio  della  disciplina,
       l’arciere. Il bersaglio, quello fisico, situato ad una distanza   paradossalmente rafforzando la relazione fra l’arco e la
       di ventotto  o sessanta  metri, ha il compito di palesare   freccia e la leggendaria nascita della nazione giapponese.


                                                        READ MORE ABOUT THE MARTIAL WORLD                  PAGINA 3
   1   2   3   4   5   6   7   8