Page 8 - FISMM READ MORE ABOUT THE MARTIAL WORLD
P. 8

senza   costolatura),  Shinogizukuri  (con  costolatura  shinogi è la costolatura della lama) esiste un ferreo
       longitudinale spostata verso il  dorso), Kiroazukuri (con  rapporto geometrico. A  questo bisogna aggiungere la
       costolatura  longitudinale  più  vicina  al  tagliente)  tecnologia della lavorazione del ferro, dove nulla è lasciato
       Moroazukuri (a doppio filo).                            al caso, ed è proprio durante la tempra che nascono gli altri
                                                               attributi estetici propri  di queste lame, gli Hataraki (le
       La Katana è l’arma bianca giapponese più conosciuta; la  attività dell'acciaio). Derivano dal modo in cui il forgiatore
       spada giapponese per eccellenza, compare intorno al 1480, a  dispone l'argilla sulla lama prima di temprare, diventando
       metà del periodo Muromachi (1392-1575);  da allora è  la firma irripetibile di ogni spadaio o di ogni scuola,
       l'arma caratteristica dei samurai, simbolo di appartenenza a  assumono forme che richiamano la natura, in completa
       quella classe sociale,  rimanendo tale  fino al XIX  secolo,  assonanza con la sensibilità giapponese. Sono formazioni
       quando, per legge, fu proibito ai samurai l‘uso in pubblico  cristalline di acciaio che differiscono leggermente dal
       di qualunque tipo  di  lama. È contraddistinta dalla  contesto in cui sono  inserite, creando particolari disegni
       caratteristica impugnatura di legno, da una forma ricurva e  che i giapponesi, seguendo il loro proverbiale senso
       da un procedimento di costruzione lungo ed elaborato. Tutti  estetico, hanno  poeticamente  nominato ispirandosi alla
       noi conosciamo: l’importanza che assume la spada  natura. Nello Yakiba (la  parte della lama sottoposta alla
       all’interno della società tradizionale giapponese; la Katana  tempra) troveremo: gli Ashi (piedi), le Yo (foglie), i
       era un elemento centrale nella vita  di un samurai dal  Sunagashi (la sabbia pettinata, linee che sembrano dune di
       momento della sua nascita a quello della sua morte.     sabbia prodotte dall'acqua), i Hakikake (assieme di linee
                                                               parallele che ricordano l’ effetto lasciato da un colpo di
       A causa dello stile di vita guerriero e del loro ferreo codice  spazzola), gli Uchinoke (piccole linee a forma di quarto di
       d'onore, i samurai morivano raramente di vecchiaia, erano  luna che si trovano solamente sulle lame di grandi spadai),
       nella  maggior parte dei  casi vittima  delle armi di altri  i Kinsuji  (ovvero il filo d'oro, una pallida linea, sottile,
       guerrieri o della propria, perché si trovavano in circostanze  brillante e  dorata), gli Inazuma (ovvero il fulmine,
       tali da doversi sottoporre al Seppuku, il famoso suicidio  formano zig-zag simili a fulmini, è  una variante del
       rituale di cui l'Hara-kiri era la parte più cruenta. L'Hara-Kiri  kinsuji). Secondo le tecniche di tempra, è possibile che il
       (letteralmente "taglio  del ventre"), era praticato nella  bordo dell'Hamon (la linea di tempra)  non sia
       maggior parte dei casi per questioni di difesa del  proprio  semplicemente definita da una sola linea  ma, potrebbe
       onore. Il samurai suicida si apriva il ventre con il wakizashi  essere spezzata e irregolare (hotsure), oppure sdoppiata
       (la spada corta), praticando un lungo taglio da sinistra verso  (nijuba), esistono rari casi anche di sanjuba (tripla  linea
       destra. Se il dolore non era abbastanza forte da bloccargli i  dell'Hamon). Quando la  parte sdoppiata è curva  verso
       movimenti, egli continuava a  tagliarsi il ventre  l'alto, prende il nome di Uchinoke (mezzaluna).
       verticalmente verso l'alto Quando era ormai palese che la  Per chi volesse approfondire quest’aspetto delle nippon-to,
       morte sarebbe sopraggiunta e l'onore difeso, un incaricato  introduco e definisco tre termini che se non chiari possono,
       (Kaishakunin), generalmente amico del suicida, armato di  durante gli studi di approfondimento, generare non pochi
       una Katana recideva la sua testa risparmiandogli ulteriori  dubbi.
       sofferenze.
                                                               I Nie sono visibili ad occhio nudo, rappresentano “ le stelle
       Le Nippon-To (sinonimo di Nihon-To) uniscono le qualità  che brillano singolarmente in cielo ”, i Nioi sono “ la via
       estetiche e l’efficacia in combattimento, così da suscitare  lattea ”, piccoli e non visibili singolarmente.
       nell’osservatore sensazioni contrastanti di:  potenza,
       bellezza,  meraviglia e terrore; possiamo dunque affermare
       che la spada giapponese vive una bivalenza poiché se è
       l’arma bianca fra le più temibili, giacché funzionale è usata  LO SPIRITO NELLA GUERRA E NELLA PACE
       con un’efficace tecnica di scherma è altresì una raffinata
       forma artistica giapponese.                                           L’USO DELLA KATANA

       Cosa ci può essere d’artistico in un’affilata lama d’acciaio?  Tutte le lame giapponesi erano generalmente conservate
       Tanto da introdurre il termine Token Bijutsu (lama d’arte);  nella montatura di mantenimento chiamata shirasaya e non
       certamente le geometrie rigorose che la costituiscono, una  nelle  montature da guerra, chiamata koshirae. La
       lama è creata da sezioni di cerchi o parabole, come ben si  montatura in shirasaya (fodero bianco) è la più semplice
       vede nel Kissaki (la punta della lama), dove tra il Fukura  possibile, costituita da un fodero e da un’elsa ricavati da
       (la parte del filo della lama che appartiene alla punta) e il ko  un unico pezzo di legno di magnolia. La sua funzione era
       shinogi (la parte dello shinogi che appartiene al kissaki, lo  prettamente conservativa, perché in grado di proteggere la
                 I SAMURAI, L’ARCO E LA SPADA
                                             AUTORE LUCA PIATTI                                           PAGINA 8
                                                       READ MORE ABOUT THE MARTIAL WORLD
   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13